Marketing per imprenditrici: come usare il sito web per fare marketing


Il sito web di una imprenditrice non deve essere solo una vetrina, ma anche uno strumento di marketing in grado di attirare clienti! Ecco come renderlo tale…

I piccoli business tendono a considerare il proprio sito una semplice vetrina dove presentano ciò che fanno, una sorta di estensione del proprio biglietto da visita.

Ma se tu sei una imprenditrice o aspiri a diventarlo, è necessario che trasformi il tuo sito web in uno strumento di marketing.

Ma come si fa a trasformare un normale sito web in uno strumento di marketing?

Te lo spiego in questo articolo 😉

Funzioni che deve prevedere il tuo sito web

Se sei una imprenditrice online o aspiri a diventarlo, non ti basta un sito qualsiasi. Ti serve un sito in grado di portarti clienti e permetterti di crescere. E per farlo, il tuo sito deve avere queste cose:

FUNZIONI AVANZATE

Il sito deve includere tutte le funzioni che ti servono per vendere e promuoverti (es: possibilità di prenotare le call, acquistare e scaricare contenuti digitali, inserire il modulo di iscrizione alla newsletter, creare bottoni e call to action, seguire corsi online, ecc.).

DARTI AUTONOMIA

Il sito si modificherà con te e il tuo business, e a seconda del lancio che stai facendo e dei tuoi obiettivi del mese, ti servirà modificare qualcosa (es: aggiungere un pop-up temporaneo, inserire una fascia extra in home durante un lancio, modificare scadenze e dati, aggiornare una sales page, ecc.).

Se per ogni più piccola modifica dovrai rivolgerti al tuo webdesigner, rischi non solo di spendere parecchio per questi interventi, ma di allungare moltissimo i tempi di intervento e modifica.

Perciò è importante che tu possa fare piccole modifiche al tuo sito in autonomia.

LANDING PAGE

Il tuo sito deve darti la possibilità di creare delle landing page, così che tu possa usarle per sponsorizzate, campagne, promo, ecc. Ma anche per far iscrivere le persone alla tua newsletter.

ANALYTICS E SEARCH CONSOLE

Il sito deve avere installati Analytics e Search Console e configurati in modo da tracciare le conversioni.

Meglio ancora se hai una dashboard personalizzata su Analytics che riassume i dati più importanti che devi tenere monitorati per capire se il tuo business sta funzionando.

Una volta che il tuo sito web ha tutte queste cose, potrai ottimizzarlo per fare marketing.

Come fare marketing col tuo sito web

Per rendere il tuo sito un efficace strumento di marketing devi fare queste cose:

Ottimizza il tuo sito web per il tuo target

La prima cosa che devi fare se vuoi che il tuo sito ti porti clienti, è renderlo attraente per il tuo target.

Dimentica l’idea che il sito è tuo, quindi l’importante è che piaccia a te.

No.

Il sito è tuo, ti deve rappresentare, certo, ma non lo stai costruendo per te e per il tuo ego, bensì per il tuo cliente.

Sarà lui che userà il tuo sito, che navigherà al suo interno per cercare e trovare le informazioni che gli servono.

Quindi metti sempre al centro il tuo target e fai in modo che il sito sia facile da navigare, piacevole, accattivante e utile per LUI.

Ottimizza il tuo sito web a lato copywriting

Il copywriting è la scrittura professionale di testi pubblicitari e di marketing.

E se vuoi che i testi del tuo sito siano accattivanti per il tuo target e lo convincano a sceglierti, è fondamentale che siano ottimizzati a lato copywriting.

Infatti non basta sapere scrivere bene, servono anche una serie di tecniche e strategie per persuadere l’utente (leggi della persuasione di Cialdini, tecniche di neuro marketing, ecc.). Tutte cose che trovi spiegate nel manuale che diamo insieme ai nostri Sito Easy e Sito Grow.

Ottimizza il tuo sito web a lato SEO

Inutile dire che un sito non ottimizzato SEO è un sito che non può portare traffico da Google.

Il che sarebbe un vero peccato, perché sai benissimo che quando hai un problema o una domanda la prima cosa che fai è cercare su Google.

Quindi uscire tra i primi risultati di ricerca è importantissimo se vuoi portare traffico costante al tuo sito, e per riuscire ad arrivare in prima pagina la strada è solo una: imparare la SEO.

Inserisci un blog ottimizzato SEO

Ma il sito ottimizzato SEO non basta, ci vuole anche un blog ottimizzato SEO.

Infatti il sito di solito è costituito da una decina di pagine, perciò per quanto si possano ottimizzare, potranno posizionarsi per 10-20 keyword al massimo.

Col blog invece puoi posizionarti per centinaia o migliaia di keyword perché ogni articolo del blog può posizionarsi per una o più keyword.

Quindi capisci bene che il blog può diventare uno strumento potentissimo per intercettare e attirare sempre nuovi potenziali clienti.

Inserisci richiami alla tua newsletter/mailinglist

Se mi segui da un po’, ormai dovresti saperlo: gli utenti vanno “scaldati” affinché diventino clienti. E per farlo non c’è mezzo migliore della newsletter o mailinglist.

Infatti al contrario dei social, dove a causa dell’algoritmo i nostri post li vedono circa l’1-2% dei nostri follower, la newsletter la ricevono tutti gli iscritti.

Certo, poi magari alcuni non la aprono o la mail finisce in spam, ma anche così, stiamo parlando di un tasso di apertura medio che va dal 20% al 40%. Molto diverso dall’1-2%, ti pare?

Senza poi considerare che solitamente chi accetta di lasciarti la sua mail e di iscriversi alla tua newsletter è un utente molto interessato a ciò che fai, e quindi sarà più semplice e veloce trasformarlo in cliente.

Quindi la newsletter è un mezzo perfetto per fidelizzare gli utenti, però bisogna anche spingere gli utenti a iscriversi.

Per farlo è necessario sia creare delle risorse gratuite da regalare a chi si iscrive, così da offrire un incentivo, sia inserire nei punti strategici del sito un richiamo a queste risorse e al modulo di iscrizione.

Di solito si mettono questi richiami nella home page, nel footer, e all’interno degli articoli del blog più popolari.

Potresti anche usare banner e pop-up, ma te li sconsiglio perché sono molto fastidiosi per gli utenti.

Monitora Google Analytics e Search Console

Come dicevamo all’inizio, il tuo sito deve avere installati e configurati correttamente Google Analytics e Search Console.

Così potrai capire chi visita il tuo sito, quali pagine legge, da quali social proviene, con quali keyword ti ha trovato su Google, quali articoli del blog lo hanno spinto a iscriversi alla newsletter, quali pagine sono scritte così bene da portarti tante vendite e quali invece andrebbero migliorate.

Insomma, tenendo monitorati i dati di Google Analytics e Search Console puoi capire se quanto stai facendo sul tuo sito sta funzionando e quindi ti sta portando clienti e conversioni, oppure no e quindi devi cambiare strategia.

Quindi mi raccomando: tieni monitorati Analytics e Search Console!

Vuoi scoprire altre cose che deve avere il tuo sito web per fare marketing? Iscriviti alla nostra newsletter!

Voglio imparare altre cose!


Lascia un commento

Ciao, siamo Elena e Lorenzo e aiutiamo le imprenditrici digitali ad attirare clienti con il proprio sito.

info@acupofweb.it

Iscriviti alla newsletter

Vuoi ricevere altri consigli per il tuo business?
Iscriviti alla nostra newsletter!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!